In Schoolmate.it utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza utente. Proseguendo nella navigazione, presti il consenso all'utilizzo dei cookie.

Accetto       Maggiori informazioni


Stampa
Visite: 5824

Qualcos'altro, Qualcosa, Qualcuno... tre personaggi pieni di poesia per una storia che affronta il tema di chi è "diverso".

Su una collina esposta al vento, da solo, senza nessuno con cui fare amicizia, viveva Qualcos'Altro. Sapeva di essere quello che era, perché lo dicevano tutti: "Sei qualcos'altro". Se provava a stare con loro, o a passeggiare con loro, o a unirsi ai loro giochi, non facevano che ripetere: "Spiacenti, ma tu non sei come noi. Sei qualcos'altro. Non sei dei nostri". Si sforzava la creatura strana di assomigliare agli altri, ma desiderosa di fare come loro, faceva sempre qualcosa d'altro. Poi un giorno bussa alla sua porta Qualcosa. è lui, questa volta, a giudicare l'altro. E' diverso da lui e Qualcos'Altro sta per mandarlo via, quando capisce che sta mandando via un altro essere solo perché è diverso da lui. Allora lo invita a restare a casa sua per sempre. Da allora, Qualcos'Altro ha Qualcosa di cui essere amico.
Lui diverso, l'altro diverso ancora, e il terzo? Be', non c'è che dire, lui, il terzo, in questo mondo, nel mondo prospettato, è "davvero strano".

 

 

Guarda anche il video della REGOLA DELLA Q

 

 

 

Un altro bel libro da ricordare per la lettera Q è...

da cui abbiamo preso spunto per svolgere l'attività su Matisse!