In Schoolmate.it utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza utente. Proseguendo nella navigazione, presti il consenso all'utilizzo dei cookie.

Accetto       Maggiori informazioni


Stampa
Visite: 4504

Semplici giochi con le carte sono stati l'occasione per avviare riflessioni matematiche con gli alunni.
Le attività sono state iniziate dai bambini spontaneamente durante l'intervallo e sono continuate ed incanalate dall'insegnante successivamente.
anche a casa con genitori e nonni è possibile proporre questi giochi purchè sia fatto spontaneamente da bambini ed adulti e non sia vissuto come "compito dato dalla maestra" o addirittura imposto: perderebbe tutta la sua validità

Il gioco proposto in classe
Da mazzi di carte anche incompleti, si tolgono le figure e i jolly.I bambini giocano a coppie. Ogni giocatore ha un mazzetto di carte, ne scopre una per volta e la confronta con l'altro giocatore. Chi ha tirato la carta più alta vince anche la carta del compagno. Se il valore è pari ogni giocatore riprende la sua carta. Vince il giocatore che al termine ha più carte più carte.

Lo stesso gioco si può fare concordando che la carta più bassa è quella vincente.

Ogni bambino poi può portare modifiche e proposte anche legate alle sue esperienze e conoscenze; alcuni alunni infatti conoscono anche giochi tradizionali per i quali e necessario avere competenze matematiche (con un 7 posso prendedre un 4 e un 3 che sono sul tavolo...per es.).
Le varianti degli alunni sono utili per mantenere vivo l'interesse e la curiosità.
Anche il gioco UNO offre spunti interessanti...